Comune di Anzio (RM)

Festa della Repubblica: il discorso del Sindaco Bruschini, al Monumento ai Caduti, dedicato alle Donne ed ai Partigiani

Comune di Anzio - Medaglia d\'oro al merito civile
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
..
Notizie
Home Page » Documentazione » Notizie » lettura Notizie e Comunicati
..
Festa della Repubblica: il discorso del Sindaco Bruschini, al Monumento ai Caduti, dedicato alle Donne ed ai Partigiani
2 giugno 2015
03-06-2015 -

Un saluto ai cittadini, alle autorità politiche, civili e militari, alle associazioni combattentistiche e d'arma, alla Banda Musicale, alla Corale Polifonica, agli Amministratori e Consiglieri Comunali presenti ed a tutti gli intervenuti a questa manifestazione che celebra il 69° Anniversario della proclamazione della Repubblica Italiana.
Un saluto particolare al Sub Commissario Straordinario di Nettuno, Lucia Guerriero ed al Generale di Brigata, Francesco Maria Ceravolo.
Oggi celebriamo la nascita della Repubblica, di uno Stato libero e democratico, ma anche il referendum istituzionale del 1946, con il quale gli italiani e soprattutto le italiane, all'indomani della seconda guerra mondiale e della conseguente Liberazione dalla dittatura, scelsero la Repubblica come forma di governo.
Quel 2 giugno 1946 fu una data storica per il nostro Paese, distrutto dalla guerra, ma con la feroce voglia di rinascere, circa dodici milioni di donne votarono per la prima volta.
Quello fu un momento importante in quanto segnò la conquista di individualità e di libertà, oltre che di cittadinanza.
Ci sono tante testimonianze di donne dell'epoca: intellettuali ma anche delle classi popolari e contadine. Tutte ricordano l´emozione provata quel giorno, per aver conquistato un senso pieno di autonomia.
Quel "voto segreto", all'interno della cabina elettorale, significava potersi finalmente sottrarre al controllo ed alla subordinazione maschile.
Oggi, a distanza di 69 anni, tanta strada è stata fatta e le donne sono protagoniste dello sviluppo sociale del Paese, con autorevolezza e responsabilità, all'interno della famiglia ma anche della vita pubblica anche se, probabilmente, l'effettiva parità uomo-donna è ancora un obiettivo da raggiungere e non un fatto acquisito.
"La nostra Costituzione è in parte una realtà. In parte è ancora un programma, un ideale, una speranza, un impegno, un lavoro da compiere".
Come non condividere queste parole di Piero Calamandrei, nel suo "Discorso sulla Costituzione" del 1955, che ancora oggi sono di straordinaria attualità così come il suo pensiero sul binomio Libertà e Costituzione:
"La Repubblica e la Costituzione sono un testamento..., un testamento di centomila italiani morti. Se si vuole andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra Costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lì col pensiero, lì è nata la nostra Costituzione".
Infatti, come abbiamo sempre evidenziato, la Repubblica rappresenta il passaggio generazionale dai Padri ai Figli.
Oggi i nostri Padri non ci sono più e la celebrazione di questa fondamentale ricorrenza la dobbiamo alle donne ed agli uomini protagonisti negli anni difficili del dopoguerra e della ricostruzione della nostra Patria.
Solo se guardiamo al nostro passato, possiamo pensare di costruire un futuro positivo per la nostra Patria.
E' questa l'assoluta priorità del Paese, unitamente alla tutela dei diritti fondamentali dei cittadini e di tutte le persone presenti sul territorio nazionale... di tutte le persone, anche di quelle che vengono da Paesi lontani e che sognano di venire in Italia ed in Europa, rischiando la vita, alla ricerca di un sogno di libertà.
Nella giornata di oggi le Forze Armate onorano la Repubblica, loro sono l'espressione dell'Italia migliore con l'impegno profuso, sul territorio nazionale, a difesa della nostra sicurezza ma anche con il loro spirito di sacrificio, fuori dai nostri confini, per dare alle popolazioni la speranza di una vita decorosa, all’insegna dei valori della libertà e della democrazia.
Dieci giorni fa, è stato celebrato il centenario della Grande Guerra quando, il 23 maggio 1915, una Nazione povera ed impreparata come l'Italia entrò in trincea, quasi a mani nude, per difendere il proprio territorio.
Se oggi siamo una Paese unito lo dobbiamo anche a loro, agli Eroi del Piave ed a tutti gli italiani che, 100 anni fa, sacrificarono la loro vita a difesa degli attuali confini e della nostra Patria.
Il 2 giugno è la Festa di tutti gli italiani, della Costituzione, del Tricolore, del nostro Inno, dove si respira il vero significato della Festa della Repubblica.
Siamo orgogliosi di essere Italiani.
Viva Anzio, Viva l’Italia, Viva la Repubblica. 

Anzio, 2 giugno 2015

 


Condividi questo contenuto

Notizie e Comunicati correlati

Nassiriya
12-11-2018 -
"La Città di Anzio dedica questa giornata al Vice Brigadiere dei Carabinieri, Emanuele Reali che, nei giorni scorsi, ha perso la vita, a Caserta, durante il coraggioso espletamento delle sue funzioni". Ha ....
De Angelis
07-11-2018 -
"Il mio personale apprezzamento e di tutta la Città di Anzio, al Commissariato di Pubblica Sicurezza ed al Dirigente, dott.ssa Adele Picariello, per la brillante operazione antidroga portata a compimento ....
immagini generali
06-11-2018 -
"La convocazione ad una conferenza di tale importanza viene inviata via pec e si verifica la presenza dell'Ente invitato. Se poi, incomprensibilmente, nel 2018, si utilizza ancora un semplice indirizzo ....
immagini generali
30-10-2018 -
Ad Anzio, fino al 30 novembre, è aperto il bando per i cittadini che intendono svolgere la funzione di Scrutatore di seggio elettorale. Tutti gli interessati, che non si sono iscritti in passato, ....
immagini generali
29-10-2018 -
Si avvisa la cittadinanza che, dalle ore 22:00 del 30/10/2018 alle ore 07:00 del 05/11/2018, lo sportello di pagamento telematico pagoPA rimarrà sospeso per effettuare l’aggiornamento, disposto ....
immagini generali
29-10-2018 -
Causa maltempo, a tutela della sicurezza della cittadinanza, nella giornata di oggi (29/10/2018), è stata disposta la chiusura del Cimitero Comunale di Anzio. Anzio, 29 ottobre 2018  
Danilo
26-10-2018 -
Il Vicesindaco di Anzio, Danilo Fontana, ha incontrato il Sottosegretario all'Interno con  delega ai Comuni, Sen. Stefano Candiani, con il quale ha avviato un positivo confronto per discutere delle ....
premio
26-10-2018 -
Nella giornata di ieri, durante l'Assemblea Nazionale dell'ANCI, a Rimini, il Presidente dell'ANCI, Sindaco di Bari, Antonio Decaro, il Vicepresidente dell'ANCI con delega alla sicurezza, Sindaco di Napoli, ....
Consiglio-comunale
24-10-2018 -
"Ringrazio Massimo Millaci per il lavoro svolto come Presidente del Consiglio Comunale. Sono vicino a lui ed alla sua famiglia, con l'auspicio che possa dimostrare presto la sua innocenza". Lo ha affermato ....
Millaci
23-10-2018 -
"Questo pomeriggio, nel rispetto della Città che mi ha visto nascere e nella quale ho ricoperto, anche se per pochi mesi, un incarico del quale mi sono sentito onorato, ho rassegnato le mie dimissioni ....

Comune di Anzio - Piazza Cesare Battisti, 25 00042 Anzio (RM) - Telefono +39.06.984991 Fax +39.06.9830975
Posta elettronica certificata (Pec) protocollo.comuneanzio@pec.it

Responsabile del Procedimento di pubblicazione - Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta Elettronica Certificata - Accesso Utente

Il portale del Comune di Anzio (RM) è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Anzio (RM) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it